Di Steven Reinberg
HealthDay Reporter

VENERDÌ, dicembre. 7 (HealthDay News) – Un antidepressivo sperimentale che prende di mira il cervello in un modo diverso sembra agire velocemente e durare a lungo, dicono i ricercatori.

Il nuovo farmaco-chiamato GLYX-13-è finora somministrato in forma endovenosa ed è stato recentemente testato in pazienti che non avevano risposto ad altri antidepressivi. Ha iniziato il suo lavoro in poche ore e una singola dose è durata circa una settimana, hanno riferito i ricercatori della Northwestern University.

“Abbiamo visto un effetto robusto, ad azione rapida e duraturo”, ha detto il ricercatore capo Joseph Moskal, professore di ricerca di ingegneria biomedica presso la McCormick School of Engineering and Applied Science di Northwestern e direttore del Falk Center for Molecular Therapeutics della scuola. “Inoltre, abbiamo mostrato pochi o nessun effetto collaterale con il nostro composto.”

Un esperto ha detto che il farmaco potrebbe rivelarsi uno strumento prezioso contro la depressione.

“Sembra uno sviluppo eccitante”, ha detto il dottor Bryan Bruno, presidente di psichiatria presso il Lenox Hill Hospital di New York City. Se fosse una pillola, il farmaco potrebbe cambiare il trattamento per molti pazienti, ha aggiunto. “Perché è così veloce sarebbe un enorme vantaggio rispetto ai nostri farmaci attuali che richiedono da sei a otto settimane per il pieno effetto e almeno tre o quattro settimane per iniziare a lavorare per la maggior parte delle persone”, ha detto Bruno.

Attualmente, i farmaci più popolari per trattare la depressione sono chiamati inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina o SSRI. Questi includono Prozac, Paxil, Zoloft e Lexapro. Funzionano migliorando i livelli dell’ormone serotonina, che può essere troppo basso nelle persone che soffrono di depressione.

Sebbene gli SSRI siano efficaci in molte persone, non tutti rispondono agli stessi farmaci e alcune persone non rispondono bene.

GLYX-13, il nuovo farmaco, è ancora in fase di studio e non è proiettato per essere disponibile prima di qualche tempo in 2016, Moskal ha detto. Molte incognite rimangono sul farmaco, compresi i suoi effetti a lungo termine, se alcune persone non risponderanno ad esso e gli effetti di interrompere il suo uso.

Moskal, tuttavia, ha detto di essere fiducioso che questo farmaco sarà un passo avanti nel trattamento della depressione. Dati i risultati finora, ha detto, la gente non avrà bisogno di prendere il farmaco ogni giorno, solo una volta alla settimana o meno.

Lo studio GLYX-13 è uno studio di fase 2, che valuta l’efficacia di un farmaco pur continuando a valutare la sua sicurezza.

I risultati sono stati presentati giovedì all’American College of Neuropsychopharmacology annual meeting a Hollywood, in Florida. I risultati della ricerca sugli animali del team che ha portato al nuovo metodo è apparso on-line Dicembre. 3 sulla rivista Neuropsychopharmacology.

Moskal è il fondatore e chief scientific officer della società biotecnologica Naurex Inc., che ha condotto lo studio. La Northwestern University ha concesso in licenza i diritti di proprietà intellettuale a determinate terapie sviluppate da Moskal a Naurex, secondo un comunicato stampa della Northwestern.

Lo studio ha ricevuto finanziamenti dal National Institutes of Health degli Stati Uniti, tra gli altri.

GLYX-13 si rivolge a parti del cervello legate all’apprendimento e alla memoria. Un vantaggio è che il farmaco non ha gli effetti collaterali di altri farmaci che colpiscono queste stesse aree, come allucinazioni e sintomi simili alla schizofrenia, hanno notato i ricercatori.

Il team di Moskal ha sviluppato un nuovo modo per indirizzare il recettore NMDA (N-metil-D-aspartato) del cervello per ottenere questi risultati. Lo studio clinico comprendeva circa 120 pazienti, ha detto Moskal. Ai pazienti è stato somministrato il farmaco o un placebo inattivo.

Gli effetti antidepressivi del farmaco sono stati osservati entro 24 ore e sono durati in media sette giorni. L’effetto del farmaco era sostanzialmente migliore di quello visto con altri antidepressivi, hanno scoperto i ricercatori. Il farmaco è stato così ben accolto dai pazienti che molti che erano nel processo hanno chiamato chiedendo di essere in ulteriori prove, Moskal ha detto.

Un nuovo processo che fa uso del farmaco in forma di pillola è previsto per iniziare l’anno prossimo, ha osservato Moskal.

Poiché il farmaco si rivolge a queste aree del cervello, potrebbe anche aiutare le persone con altri problemi come la schizofrenia, il disturbo bipolare, l’ansia e il morbo di Alzheimer, hanno suggerito i ricercatori.

Da parte sua, Bruno ha avvertito che gli effetti a lungo termine del farmaco devono essere studiati prima che possa essere usato regolarmente nella pratica clinica.

I risultati presentati alle riunioni mediche sono in genere considerati preliminari fino alla pubblicazione in una rivista peer-reviewed.

Copyright © 2012 HealthDay. Tutti i diritti riservati.

CONTINUA A SCORRERE PER IL PROSSIMO ARTICOLO DI NOTIZIE

SLIDESHOW

Impara a individuare la depressione: sintomi, segni premonitori, farmaci Vedi Slideshow