Audiologo che descrive la perdita dell'udito a un paziente utilizzando il modello dell'orecchio umano

Se vuoi capire la tua perdita dell’udito o l’udito di chiunque altro, ci sono una serie di domande che devi considerare.

Quanto è grave la perdita dell’udito?

Questo è il modo più semplice e più frequentemente utilizzato per descrivere una perdita dell’udito. Gli audiologi usano spesso le categorie “lieve, moderata, grave e profonda”.

In generale, se hai una lieve perdita dell’udito sarai in grado di ascoltare una conversazione senza molta lotta se sei in una stanza tranquilla vicino alla persona che parla, purché ci sia poco rumore di fondo, ma potresti lottare quando è presente un rumore di fondo più forte.

Se hai una perdita uditiva da grave a profonda, non sarai in grado di sentire ciò che qualcuno sta dicendo in quasi tutte le circostanze.

Tuttavia, c’è molto di più che devi sapere prima di poter comprendere appieno il tuo udito, in quanto non si tratta semplicemente di ascoltare suoni e toni individuali.

Che tipo di suono si può sentire?

Il tipo più comune di perdita dell’udito è una perdita dell’udito “ad alta frequenza” frequentemente riscontrata nelle persone anziane, chiamata presbyacusis. Questo rende il discorso ovattato e più difficile da seguire, senti le parole ma non sempre capisci.

Puoi anche avere una perdita dell’udito a bassa frequenza; potresti aver perso alcune delle frequenze medie; o potresti avere una perdita uguale su tutte le frequenze.

Alcune persone sono particolarmente sensibili ai suoni forti.

Ognuno di questi avrà effetti diversi su quanto sia difficile trovare a seguire il discorso, e come ti senti a tuo agio in diverse situazioni sonore.

L’audiologo può utilizzare i termini conduttivo, sensoriale, neurosensoriale o misto quando descrive l’udito. Questi termini indicano quale parte del vostro percorso uditivo è danneggiato, e la loro comprensione può aiutare a capire perché si sente suoni come si fa, e il tipo di aiuto che ci si può aspettare da un apparecchio acustico.

Il tuo udito è sempre lo stesso?

L’udito può essere esattamente lo stesso ogni giorno e in ogni momento durante il giorno, o può variare durante il giorno o di settimana in settimana. Una perdita uditiva fluttuante può essere piuttosto sconcertante se non ti rendi conto che per ragioni al di fuori del tuo controllo puoi sentire meglio in alcune occasioni (questo è qualcosa che altre persone potrebbero trovare difficile da capire).

Hai anche l’acufene?

L’acufene (rumori che si possono sentire che non sono causati da suoni nel mondo esterno) può rendere molto più difficile sentire con un dato livello di perdita dell’udito. Se il tuo acufene cambia di volta in volta significa che a volte puoi sentire meglio in alcune occasioni, anche se l’udito rimane lo stesso, perché il suono dell’acufene bloccherà ciò che stai cercando di ascoltare.

L’acufene può anche disturbare il sonno o rendere difficile la concentrazione. Si prega di visitare le nostre pagine su acufene per ulteriori informazioni.

Quanti anni avevi quando il tuo udito ha cominciato a cambiare?

Se la perdita dell’udito è iniziata quando eri un bambino, sperimenterai l’udito rimanente in modo diverso rispetto a quando hai iniziato a perdere l’udito molto più tardi nella vita. La tua voce potrebbe essere diversa e la tua relazione emotiva con l’udito potrebbe essere diversa. Se sei stato abituato a sentire tutta la tua vita e poi cambia, ci sono alcuni aggiustamenti difficili da fare.

Quanto velocemente è cambiato il tuo udito?

Non ritardare se si verifica una perdita improvvisa o molto rapida dell’udito. E ‘ considerata un’emergenza medica e si dovrebbe cercare cure urgenti presso l’incidente & Pronto soccorso del vostro ospedale più vicino dove si dovrebbe essere trattati da un medico ORL. Visita la nostra pagina sulla perdita improvvisa dell’udito.

Molto più comunemente, il cambiamento nell’udito avviene per un lungo periodo di tempo, a volte acquisito per molti, molti anni. Date le circostanze, si possono trovare difficoltà a sapere esattamente quando è iniziato e può richiedere un certo tempo prima di rendersi conto che sta accadendo. Spesso, le persone intorno a te lo noteranno prima di farlo per l’ovvia ragione che se non senti qualcosa, di solito non sai di non averlo sentito.

Pagina web pubblicata: 2018