Il tuo cuore si basa su impulsi elettrici per battere e rimanere in ritmo. Quando qualcosa blocca o altera quel segnale, rientra in una categoria generale di problemi del ritmo cardiaco chiamati disturbi della conduzione. Se il blocco è lieve, potrebbe anche non essere evidente. Ma alcuni disturbi della conduzione possono essere gravi.

Come funzionano i segnali elettrici nel cuore

Il tuo cuore invia i suoi segnali dal nodo seno-atriale (SA), che funge da pacemaker naturale. Quando il nodo SA invia un segnale, dovrebbe viaggiare dall’alto verso il basso e dire alle camere di pompare nell’ordine corretto.

Questo non sempre accade.

Quando qualcosa non va con gli impulsi elettrici nel tuo cuore, quelle camere sparano nell’ordine sbagliato o possono essere fuori sincrono l’una con l’altra. Questo è il problema fondamentale dietro i disturbi di conduzione più comuni.

Sindrome del QT lungo

La sindrome del QT lungo è uno dei principali disturbi della conduzione che colpisce il cuore. Circa 1 in 2.500 persone negli Stati Uniti ha una forma di sindrome del QT lungo.

Questo problema si verifica quando uno dei canali ionici nel cuore è bloccato e richiede più tempo per ricaricarsi per il battito cardiaco successivo. Ci sono molti diversi tipi di sindrome del QT lungo a seconda dei canali interessati, e il farmaco e il trattamento variano in base a quale canale non funziona correttamente.

Molti pazienti non hanno mai sintomi, mentre altri possono sperimentare svenimenti o arresto cardiaco improvviso a causa di un battito cardiaco irregolare. Screening genetico, ecocardiogrammi e monitor Holter possono essere utilizzati per rilevare la possibile sindrome del QT lungo.

Il trattamento può variare dall’uso di beta bloccanti prescritti per prevenire ritmi cardiaci irregolari al posizionamento di un defibrillatore cardioverter impiantabile (ICD) nel torace per regolare il ritmo cardiaco e prevenire la morte. Ci sono anche procedure che possono bloccare i nervi nel cuore.

Blocco cardiaco

Un blocco cardiaco spesso deriva da un danno al muscolo cardiaco ma può anche derivare da un difetto alla nascita. La maggior parte dei casi si sviluppa nel tempo. Un blocco cardiaco impedisce ai segnali elettrici di farsi strada nei luoghi appropriati del cuore nei momenti appropriati.

Alcuni atleti ben addestrati possono avere un blocco cardiaco di primo grado che rallenta i segnali al cuore e provoca un battito cardiaco a riposo innaturalmente lento. Questo di solito non richiede un trattamento.

I blocchi cardiaci di secondo e terzo grado sono più gravi e vengono tipicamente diagnosticati attraverso un ECG. Blocchi cardiaci più gravi possono richiedere un trattamento con un pacemaker.

Blocco di branca

I segnali elettrici in genere viaggiano simultaneamente lungo entrambi i lati sinistro e destro del cuore. Un blocco di branca può verificarsi sul percorso su entrambi i lati del cuore, ed è solitamente causato da malattie cardiache esistenti, come infarto, infezione del cuore, ipertensione o coaguli di sangue. Il trattamento più comune per i blocchi di branca è quello di trattare la malattia cardiaca sottostante.

Molti pazienti con disturbi della conduzione non sono consapevoli del problema perché non presentano sintomi regolari. I controlli di routine per monitorare in modo proattivo la salute del cuore possono aiutare a identificare questi problemi prima che diventino un problema più serio. Contatta Oklahoma Heart Hospital oggi per scoprire come possiamo aiutarti.