Foot Strike Emolisi - Una causa insidiosa di anemia negli atleti

Foot Strike Emolisi-Una causa insidiosa di anemia negli atleti

Anemia da carenza di ferro è una causa comune di affaticamento negli atleti. Mentre la diagnosi di anemia da carenza di ferro in sé è relativamente facile, l’aspetto più impegnativo è scoprire perché una persona soffre di anemia del corridore, in primo luogo.

Le diete a basso contenuto di ferro (vegane, vegetariane) sono la causa più comune di carenza di ferro. Le donne con sanguinamento mestruale pesante a volte possono diventare anemiche anche da questo (e questo è peggiorato con diete a basso contenuto di ferro!) Altrimenti, il corpo non ha davvero alcuna via diretta per la perdita di ferro, oltre a quantità trascurabili perse nel corso dello spargimento cellulare dal tratto gastrointestinale (intestino) e genitourinario (urinario).

Tuttavia, gli atleti sono soggetti a una forma più insidiosa di perdita di ferro nota come “emolisi del piede”, a volte nota come anemia del corridore. Ciò si verifica quando i globuli rossi vengono successivamente distrutti mentre passano attraverso i piedi dal ripetitivo martellamento della corsa. Certo, ci vuole un sacco di corsa perché questo accada, e un po ‘ di tempo per manifestarsi.

I corridori non sono gli unici atleti suscettibili all’emolisi indotta dall’esercizio (distruzione dei globuli rossi). Questa forma di anemia è stata riportata anche in vogatori, nuotatori e sollevatori di pesi.

Tuttavia, i corridori in genere finiscono con circa quattro volte la quantità di distruzione dei globuli rossi rispetto ad altri atleti.

L’anemia di Footstrike si verifica più spesso nei corridori ad alto chilometraggio-o, negli atleti il cui volume di allenamento aumenta fino a un punto in cui i meccanismi di produzione dei globuli rossi sono sopraffatti dall’allenamento-pensa a corse “due al giorno”, maratoneti e ultra corridori-questo è il gruppo a maggior rischio di emolisi del piede, a volte

Quindi, come impediamo l’emolisi del piede?

Uno dei primi posti più ovvi è guardare le tue calzature: le tue scarpe sono consumate e compresse (più di 250-300 miglia su di esse, in genere)? Assicurati di monitorare l’usura della tua scarpa e monitorare il chilometraggio su di loro – una delle cose migliori che puoi fare per ridurre il rischio di lesioni (inclusa l’emolisi del piede) è mantenere un buon paio di scarpe da corsa.

foot strike anemia nei corridori Il prossimo posto più importante da guardare è la superficie su cui si esegue. Ti prego, ti prego, dimmi che non corri sul cemento! È assolutamente la superficie peggiore su cui correre e aumenterà assolutamente il rischio di sviluppare l’anemia del corridore!. In effetti, il calcestruzzo è circa 50 volte più duro dell’asfalto (la roba di cui sono fatte la maggior parte delle strade).
Ti direi di correre in strada, ma ci metteremmo nei guai per darti consigli pericolosi! – ma in tutta serietà, correre sull’asfalto è molto, molto meglio per il tuo corpo e diminuirà notevolmente la quantità di colpi sul tuo corpo, oltre ovviamente ai tuoi globuli rossi.

Il posto migliore per correre è lo sporco, ovviamente perché è molto più morbido dell’asfalto. Mi rendo conto che non tutti hanno queste opzioni, in modo da fare quello che puoi. E se non puoi correre altrove che sul cemento, è importante monitorare e mantenere i numeri di ferro e globuli rossi (RBC).

Se sei un corridore alto chilometraggio, o qualcuno che ha una storia di anemia, è necessario controllare i numeri di ferro e RBC ogni 6 mesi. È un test semplice e poco costoso da fare: fai sapere al tuo medico la tua storia e che sei un corridore ad alto chilometraggio e assicurati di fare questo test. Non rimanere indietro con questo!

Una volta che sei diventato anemico, è un buco profondo da scavare – pianifica almeno 3 mesi fino a quando non ti senti di nuovo “giusto”. Questo è quanto tempo ci vuole il tuo corpo per produrre abbastanza globuli rossi a livelli normali. È molto più facile prevenire l’anemia da sciopero del piede che curarla – è spesso una condizione insidiosa che un corridore non noterà finché non si sente davvero male.

Se si tende verso il ferro basso, va bene usare un integratore di ferro con giudizio. Non aspettare che i tuoi numeri di laboratorio mostrino l’anemia reale prima di iniziare a trattarla – ricorda che l’idea qui è di avere adeguate riserve di ferro nel tuo corpo, in modo che possa compensare qualsiasi perdita di ferro extra dal piede, dalla dieta o dallo stato mestruale.

Devi stare attento con il ferro-dovrebbe essere integrato solo sotto la supervisione di un medico e con test di laboratorio per monitorare se ne hai bisogno o meno. Per saperne di più non è sicuramente meglio qui! L’eccesso di ferro può essere immagazzinato, portando a tossicità e infiammazione diffusa.

E come sempre, tenere integratori di ferro in un luogo sicuro – è tossico e una causa comune di morte per overdose nei bambini piccoli.