Incredibili riprese aeree rilasciate dallo United States Geological Survey mostrano la lava che bolle fuori dal vulcano Kilauea sulla Big Island delle Hawaii, dove almeno 600 case sono state distrutte.

Nel video, ripreso da un elicottero intorno alle 6:30 di martedì, una fontana di lava si alimenta in un fiume rovente e viaggia verso nord-est, dove alla fine entra nell’Oceano Pacifico attraverso Kapoho Bay.

La lava riempì completamente la baia e costruì un delta che si estendeva a quasi un miglio dalla riva, secondo l’USGS.

Spesse nuvole di fumo circondavano la costa a causa della lava, secondo l’USGS.

Prima e dopo le foto rivelano una grande quantità di terra vicino a Kapoho Bay ora coperto di lava.

Circa 500 case erano nel percorso diretto della lava, e centinaia di case nei lotti Kapoho Beach e comunità Vacationland sono stati distrutti, la Contea di Hawaii Protezione civile ha detto ABC News. Di circa 360 case Kapoho, 320 a 330 sono stati distrutti.

Intorno alle 4:30 di martedì, il vulcano ha iniziato a vomitare cenere per quasi un miglio in aria, scatenando un terremoto di magnitudo 5.5, secondo l’US Geological Survey.

La lava iniziò ad entrare nell’oceano meno di due ore dopo l’inizio delle esplosioni e riempì la baia poco profonda entro le 2 del pomeriggio di quel giorno, secondo l’USGS.

Migliaia di persone sono state evacuate dalla zona, ma i funzionari temono che fino a una dozzina di residenti che hanno deciso di rimanere potrebbero essere morti.

La valvola del vulcano è aperta e il vulcano sta attraversando “un ciclo di deflazione”, ha detto Wendy Stovall dell’USGS ad ABC News.

Altre eruzioni sono possibili nei prossimi mesi mentre il processo di deflazione continua, Cindi Preller, geologa e scienziata presso l’ufficio di Oahu della National Oceanic and Atmospheric Administration, ha detto a ABC News.

Il vulcano ha vomitato cenere e lava dall’inizio di maggio.