(Una versione più lunga di questo articolo è apparso in precedenza sul BetterHealthWhileAging.net.)

Credito: Adobe Stock

probabilmente Avete sentito la notizia: l’influenza è piuttosto male quest’anno, con i Centri per Controllo di Malattie (CDC) a conferma di un superiore livello abituale di malattie, ricoveri e di morti.

Probabilmente sai anche che le persone di 65 anni e più (e alcuni altri gruppi di persone) hanno un rischio più elevato di ammalarsi molto dall’influenza e hanno i più alti tassi di mortalità per influenza.

Ma quello che potresti non sapere è questo: l’influenza è facilmente — e spesso — persa negli adulti di 65 anni e più.

Cosa intendo per mancato?

  • Gli anziani o i loro familiari potrebbero non rendersi conto che una persona anziana ha l’influenza, perché molte persone anziane non sviluppano sintomi influenzali “tipici”.
  • Gli operatori sanitari spesso non riescono a testare le persone anziane per l’influenza, anche quando sono abbastanza malati da essere ricoverati in ospedale. Questo fenomeno è stato confermato in uno studio pubblicato di recente.

Questo è un problema molto serio, specialmente quando il virus dell’influenza sta causando molte malattie gravi, come lo è ora.

Il problema principale è questo: il riconoscimento ritardato o completamente mancato dell’influenza significa che gli adulti più anziani spesso non vengono trattati precocemente — o affatto — con farmaci anti-influenzali come oseltamivir (marca Tamiflu).

Gli anziani che hanno malattie croniche (specialmente quelle che colpiscono il cuore o i polmoni) o sono fragili non vogliono perdere l’occasione di assumere farmaci anti-influenzali. Non possono garantire che una persona anziana eviti un ricovero o la morte per influenza, ma migliorano le proprie possibilità.

E i farmaci anti-influenzali hanno maggiori probabilità di funzionare quando vengono somministrati entro 48 ore da una persona che si ammala di influenza, con una precedenza migliore.

Quindi, quando l’attività influenzale è diffusa, le famiglie devono essere preparate a riconoscere la potenziale influenza. E tu (e i tuoi genitori) dovresti essere preparato alla possibilità che gli operatori sanitari non pensino di testare l’influenza a meno che non lo chiedano.

Se non sei ancora stato vaccinato per l’influenza in questa stagione, non è troppo tardi. L’influenza è spesso attiva anche in primavera (marzo, aprile o talvolta maggio). Gli adulti più anziani avranno probabilmente una migliore protezione dal vaccino se ottengono il vaccino antinfluenzale ad alte dosi. Uso VaccineFinder.org per trovare un vaccino antinfluenzale vicino a te.

Sintomi usuali dell’influenza

Ecco come il CDC definisce “malattia simil-influenzale”:

  • Febbre, che significa una temperatura di 100°F (37.8°C) o superiore, e
  • Tosse e/o mal di gola, e
  • No altre cause per i sintomi

e ‘ importante rendersi conto che questi sintomi sono, di fatto, “non specifico”, nel senso che può facilmente essere causato da una malattia diversa influenza (come un brutto virus del raffreddore, mal di gola o anche una polmonite batterica).

Per questo motivo, gli operatori sanitari possono decidere di testare una persona per l’influenza, soprattutto se il risultato del test potrebbe influenzare la decisione di trattare con farmaci antivirali o potrebbe aiutare a contenere un focolaio.

L’influenza”non complicata” è spesso associata ad altri sintomi. I più comuni sono congestione nasale e dolori muscolari.

Sintomi dell’influenza negli anziani

Molti anziani sviluppano sintomi tipici quando si ammalano di influenza. Ma è anche abbastanza comune per loro essere malati di influenza e non avere febbre, tosse o mal di gola.

Invece, gli adulti più anziani con l’influenza spesso sperimentano i seguenti problemi a causa dell’influenza:

  1. Segni comuni non specifici di malattia negli adulti anziani. Questi includono sintomi come:
  • Debolezza
  • Vertigini (una sensazione di debolezza o di ottenere giramento di testa quando sono in piedi)
  • Perdita di appetito
  • Confusione o peggio del normale funzione mentale (questo si chiama delirio)
  • Malessere (sensazione di “blah” o di malessere)
  1. Un’esacerbazione (nel senso di un peggioramento) di una malattia cronica del cuore o polmoni. Gli esempi includono:
  • Un’esacerbazione della malattia polmonare ostruttiva cronica, che spesso si traduce in un aumento di mancanza di respiro, respiro affannoso e/o aumento della produzione di espettorato
  • Un episodio di peggioramento dell’insufficienza cardiaca, il che significa che spesso la mancanza di respiro e/o aumento del gonfiore alle gambe
  • Un peggioramento dei sintomi di asma

In uno studio pubblicato recentemente sulla influenza di test in adulti più anziani durante la stagione influenzale, i ricercatori testati in modo indipendente a tutti gli adulti ospedalizzati con qualsiasi tipo di respiratoria diagnosi o mancanza di respiro per l’influenza.

Pubblicità

“Tra i pazienti con influenza confermata dallo studio, la” malattia simil-influenzale ” era anche meno comune nei pazienti più anziani,” interessando il 74% di quelli di età pari o superiore agli anni 65, l ‘83% di quelli da 50 a 64; e l’ 81% di quelli da 18 a 49, lo studio ha rilevato.

In altre parole, in questo studio del mondo reale, il 26% degli anziani ospedalizzati con influenza provata non aveva i tipici sintomi di “malattia simil-influenzale” di febbre più tosse o mal di gola.

Perché gli anziani non possono mostrare sintomi tipici dell’influenza

Ecco un concetto fondamentale in geriatria: con l’avanzare dell’età, le persone diventano meno propense ad avere sintomi “tipici” quando sviluppano infezioni e altri tipi di malattie.

Ciò è dovuto a due problemi comuni che si presentano con l’età delle persone: l’invecchiamento del sistema immunitario e la diminuzione della “riserva fisiologica”.”

Invecchiamento del sistema immunitario L’invecchiamento è noto per portare alla fine cambiamenti al sistema immunitario. Poiché molti sintomi comuni della malattia realmente riflettono la risposta del sistema immunitario ad un’infezione, un sistema immunitario meno vigoroso tenderà a generare i sintomi meno prominenti.

Ad esempio, la febbre è un segno molto classico che il sistema immunitario è al lavoro per combattere le infezioni. Tuttavia, gli studi hanno scoperto che gli adulti più anziani hanno meno probabilità di avere la febbre quando sono malati di influenza.

Diminuzione della “riserva fisiologica” Il corpo umano è progettato per mantenere la stabilità e la capacità di svolgere funzioni chiave, anche in presenza di stress o malattia. Questo è il motivo per cui anche se uno è malato, di solito si può stare in piedi e pensare dritto. Gli organi chiave continuano a funzionare adeguatamente.

Al suo picco di resilienza ed efficacia (di solito quando sei a metà degli anni ‘ 20), il corpo ha molta capacità di rispondere efficacemente ai fattori di stress. Questo è chiamato avere un sacco di ” riserva fisiologica.”Quindi, anche se è possibile che un giovane diventi delirante — o incapace di stare in piedi — a causa di una malattia, di solito ci vuole una malattia molto grave per farlo.

Ma invecchiando, la maggior parte degli organi sviluppa qualche usura o danno, a causa dell’invecchiamento o di malattie croniche. Non hanno la stessa capacità extra di una volta. Quindi tutti quei sistemi per mantenere la stabilità e la funzione di fronte alla malattia diventano meno efficaci.

CDC Advisory speciale per i medici

Dal momento che siamo nel bel mezzo di un anno di influenza particolarmente male, lo scorso dicembre il CDC ha emesso uno speciale health advisory sulla diagnosi e il trattamento dell’influenza. (Si può leggere qui.)

Dice ai medici che “l’influenza dovrebbe essere in cima alla loro lista di possibili diagnosi per i pazienti malati” e consiglia loro di iniziare a trattare tutti i pazienti ad alto rischio (comprese le persone di 65 anni e più) con sospetta influenza subito. “Il trattamento antivirale deve essere iniziato il prima possibile dopo l’inizio della malattia e non deve essere ritardato nemmeno per alcune ore per attendere i risultati dei test”, ha detto l’advisory.

Agire

Per riassumere: Quando l’influenza è diffusa, i medici e le famiglie dovrebbero essere pronti a sospettare che una persona anziana malata potrebbe avere l’influenza, anche se lui o lei non ha febbre, tosse, mal di gola, dolori muscolari o uno qualsiasi degli altri sintomi influenzali “tipici”.

In una persona anziana, sentirsi deboli o confusi può essere l’unico segno di avere l’influenza.

Sii proattivo nel chiedere test influenzali e antivirali mentre i risultati dei test sono in sospeso. Ma sarò onesto con te: potrebbe essere necessario essere persistente, soprattutto se il medico onde fuori la vostra preoccupazione o domande circa l’influenza.

Con l’aiuto di famiglie informate e proattive, possiamo aiutare gli adulti più anziani a ottenere le cure di cui hanno bisogno e ridurre così le malattie gravi e le morti causate dall’influenza.

Leslie Kernisan, MD, è un geriatra praticante a San Francisco che crede che non dovrebbe essere così difficile per gli anziani e le famiglie per ottenere il giusto tipo di aiuto con problemi di salute. Per ulteriori consigli pratici, e per ottenere la sua guida rapida gratuita per controllare i genitori anziani, visitare il suo nuovo blog a HelpingOlderParents.com. Leggi di più