Spesso ci viene chiesto dai clienti se i capi di termini o le lettere di intenti che hanno già concordato con un’altra parte sono vincolanti. Ciò si riduce in ultima analisi a ciò che è stato concordato, quali erano le intenzioni delle parti e se i termini sono sufficientemente certi per essere giuridicamente applicabili.

Cosa sono i capi dei termini?

I capi di termini (noti anche come lettere di intenti) vengono solitamente stipulati quando le parti non sono ancora in grado di firmare un contratto dettagliato. Possono essere utilizzati per definire l’accordo di principio delle parti sulle principali questioni commerciali in una fase iniziale di un’operazione e non sono destinati ad essere vincolanti. Essi possono tuttavia anche essere utilizzati come un accordo preliminare vincolante per coprire qualsiasi lavoro immediato prima di un contratto completo è firmato.

Se non accuratamente redatto, ci possono essere incertezza e dubbi sul fatto che le parti intendano essere legalmente vincolate da tutti o da alcuni dei termini.

Nessuna intenzione di essere legalmente vincolata

Un accordo fatto sulla base del fatto che le parti non intendono essere legalmente vincolate fino a quando non stipulano un contratto più formale, non è di per sé di solito legalmente vincolante, ma può creare un forte impegno morale da cui potrebbe essere difficile allontanarsi in seguito.

Per garantire che non venga creato alcun rapporto contrattuale implicito, la giurisprudenza dimostra l’importanza di:

  • Specificando espressamente che i termini non sono da intendersi vincolanti;
  • Garantire che tutti gli ulteriori documenti previsti dai capi di termini siano redatti ed eseguiti il più rapidamente possibile; e
  • Le parti che valutano attentamente se intraprendere qualsiasi azione per attuare i capi di termini potrebbero suggerire che intendono essere vincolati.

‘Soggetto a contratto’

L’uso della frase “soggetto a contratto” nelle trattative commerciali crea una forte presunzione che le parti non desiderano essere vincolate, in particolare se ciò è compreso dall’uso nel settore, tuttavia, ancora una volta, se le parti iniziano a eseguire il contratto previsto dai capi di termini, attenzione che questa presunzione non sempre si applicherà.

Accordi vincolanti

Se l’intero accordo o alcune delle disposizioni sono destinate ad essere vincolanti dalle parti, questo dovrebbe idealmente essere chiaramente indicato. Inoltre, i requisiti di legge per la creazione di un contratto valido, deve essere soddisfatto:

  • I termini devono essere sufficientemente determinati per essere esecutiva;
  • Tutti i termini essenziali fondamentale per l’esistenza di un contratto vincolante, deve essere stata concordata;
  • , a Meno che i capi di termini, sono eseguite sotto la guarnizione o come un atto, ci deve essere una considerazione in movimento da un partito che beneficiano dell’accordo per l’altra parte. In pratica questo è di solito una promessa, pagamento o azione, o un ritardo nel far rispettare un diritto legale; e
  • Le parti che trattano i negoziati devono avere l’autorità di stipulare l’accordo.